Sticky

di Alain Bihr Il libro di K. Saito, La nature contre le capital. L’écologie de Marx dans sa critique inachevée du capital (La natura contro il capitale. L’ecologia di Marx nella sua critica incompiuta del capitale), appena uscito per le edizioni Syllepse e Page Deux (in traduzione dall’originale in lingua tedesca delleContinua a leggere

Sticky

di Daniel Tanuro* La conferenza di Glasgow (COP26) avrebbe dovuto avere le seguenti priorità: 1. tener fede alla promessa dei paesi “sviluppati” di contribuire al Fondo verde per il clima, stanziando, a partire dal 2020, almeno cento miliardi di dollari all’anno per aiutare il Sud del mondo ad affrontare laContinua a leggere

Sticky

di Maxime Combes* Criminale, perché gli Stati promettono di rimanere sotto 1,5°C ma ci stanno portando verso 2,7°C come minimo. Indecente, perché i paesi ricchi rifiutano di pagare il prezzo della loro responsabilità storica, a scapito delle popolazioni povere. Dilatorio, perché stanno vendendo la “neutralità carbonica” a lungo termine perContinua a leggere

Sticky

di Coralie Schaub e Aurore Coulaud*  Sono numerosi i ricercatori e le associazioni che mettono in guardia contro l’uso improprio del concetto chiave in discussione al COP26. I progetti di “compensazione” sono passati in secondo piano e l’attenzione sta tornando all’obiettivo originale: ridurre le emissioni di gas serra. Non passaContinua a leggere

Sticky

di Daniel Tanuro I disastri climatici che si stanno moltiplicando in tutto il mondo sono la conseguenza dell’aumento del riscaldamento del pianeta di “appena” 1,1 /1,2°C rispetto all’era preindustriale. Dalla lettura del rapporto speciale 1,5°C dell’IPCC (1), qualsiasi lettore ragionevole arriverà alla conclusione che tutto, assolutamente tutto, dovrà essere fattoContinua a leggere

Sticky

di Umberto Oreste   Gli anni ‘80 Negli anni ’80 una visione più compiutamente ecosocialista viene contemporaneamente proposta all’est, nella DDR da Rudolf Bahro, ed in occidente da James O’ Connor. Rudolf Bahro con il testo Per un comunismo democratico, l’alternativa non rinnegando la base strutturale dell’economia socialista, ne denunciaContinua a leggere

Sticky

Rapporto del WGI dell’IPCC: “codice rosso per l’umanità”. La Cop26 sarà l’ultima chance per il pianeta? A cura di Bruno Buonomo  L’Intergovernmental Panel Climate Change (IPCC) ha pubblicato il 9 agosto 2021 la Sintesi per i Decisori Politici del Rapporto “Climate Change 2021: the Physical Science Basis” ovvero il primoContinua a leggere

Sticky

di Bruno Buonomo Gli impatti dei cambiamenti climatici sono sempre più evidenti in molte parti del mondo (incendi, inondazioni, siccità, eventi atmosferici estremi etc.), con proiezioni sempre più drammatiche come sottolineato dall’ultimo report, dell’IPCC (SIXTH ASSESSMENT REPORT Working Group I – The Physical Science Basis) pubblicato lo scorso mese diContinua a leggere

Sticky

Dichiarazione in relazione alla COP 26 firmata dalla Global Ecosocialist Network e da un certo numero di organizzazioni e partiti ecosocialisti. COP 26 si svolge in uno scenario di crescente caos climatico e degrado ecologico, dopo un’estate senza precedenti di ondate di calore, incendi e inondazioni. Il cambiamento climatico èContinua a leggere

Sticky
Rapporto uomo-natura

di Umberto Oreste La parola ecosocialismo è stata introdotta per la prima volta da Joel de Rosnay nel 1975 per descrivere una “Convergenza delle politiche economiche e sociali verso la protezione dell’ambiente” Nel corso di più di quattro decenni la parola ha assunto un significato sempre più complesso ed articolato,Continua a leggere

Sticky

di Ugo Maria Poce, presidente di Planet 2084   Il mainstream parla molto di Transizione ecologica (il periodo di profondi cambiamenti che dovrebbe riportare l’umanità all’interno dei limiti e degli equilibri naturali della biosfera per evitare il rischio dell’estinzione della specie umana) e di Resilienza (gli interventi che potrebbero migliorareContinua a leggere

Sticky

In bilico sul baratro, lo scenario che l’IPCC non vuole modellizzare Di [Daniel Tanuro]  Il gruppo di lavoro 1 dell’IPCC (Intergovernmental Panel On Climate Change – in italiano conosciuto con l’acronimo GIEC) ha presentato il suo rapporto sui dati fisici, un contributo al sesto rapporto di valutazione sul cambiamento climatico, attesoContinua a leggere

Sticky

La prossima Conferenza internazionale sul clima (COP26) si riunirà dal 1 al 12 novembre 2021. I rappresentanti dei governi e delle istituzioni internazionali faranno belle dichiarazioni per salvare il clima. Ma i veri eroi ed eroine nella lotta contro il cambiamento climatico non sono i leader dei paesi e deiContinua a leggere

Sticky

di Marco Parodi Venerdì 28 maggio 2021 il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge recante la governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e le prime misure sulle cosiddette semplificazioni. Così, nell’applauso pressoché unanime e generalizzato, il tanto elogiato PNRR comincia a produrre i suoi effetti.Continua a leggere

Sticky

di Michael Löwy La civiltà capitalista contemporanea è in crisi. L’accumulazione illimitata di capitale, la mercificazione di ogni cosa, lo sfruttamento spietato del lavoro e della natura e la conseguente concorrenza brutale minano le basi di un futuro sostenibile, mettendo così a rischio la sopravvivenza stessa della specie umana. LaContinua a leggere

Sticky

Questo contributo della Commissione Ecologia è stato sottoposto al Comitato della Quarta Internazionale (IC) Come afferma il rapporto dell’IC: “La pandemia aggrava la crisi multidimensionale del sistema capitalista e ha aperto un momento di sovrapposizione ordinata di fenomeni a lungo termine, che si stavano sviluppando in modo relativamente autonomo eContinua a leggere

Sticky

di Louis N. Proyect In linea di massima ho elaborato la mia difesa della decrescita in risposta agli ecomodernisti di Jacobin e Catalyst, ovvero Leigh Phillips e Matt Huber, entrambi sostenitori dell’ortodossia marxista (almeno secondo loro). Anche se non ho mai risposto loro in modo specifico, il neokeynesiano Robert PollinContinua a leggere

Sticky

Pubblichiamo in traduzione italiana la risoluzione sulla COP26 adottata dal Comitato Internazionale della Quarta Internazionale alla fine del mese di febbraio. Le catastrofi ambientali, di cui i fenomeni metereologici estremi legati al cambiamento climatico sono il principale motore, sono raddoppiate in vent’anni, uccidendo più di un milione e duecentomila personeContinua a leggere

Sticky

di David Schwartzman   Riconosciamo innanzitutto il contributo positivo dei principali fautori della decrescita come Kallis (2019a, 2019b) e Hickel (2020); per i lavori precedenti si vedano le citazioni in Schwartzman (2012). Essi promuovono un ripensamento della crescita economica sotto il capitalismo, criticando la sua misura, il PNL (Prodotto NazionaleContinua a leggere

Sticky

di Michael Löwy Riassunto: Il sistema capitalista, che ha nella sua essenza la massimizzazione del profitto, noncurante dei costi sociali ed ecologici, è incompatibile con un futuro giusto e sostenibile. L’ecosocialismo offre una radicale alternativa che pone al primo posto il benessere sociale ed ecologico. Consapevole del legame stretto traContinua a leggere

Sticky

di John Molyneux Durante la maggior parte dell’esistenza del movimento operaio e socialista la posizione dominante nel movimento è stata quella di favorire la crescita economica. Le conferenze sindacali e del lavoro o le conferenze socialdemocratiche hanno approvato risoluzioni che chiedono ai governi di adottare politiche di crescita economica. “VadaContinua a leggere

Sticky
natura

Proseguiamo la pubblicazione degli Atti del Primo seminario dei Collettivi Ecosocialisti di Sinistra Anticapitalista. Qui trovate l’introduzione, qui il primo capitolo, qui il secondo capitolo, qui il terzo capitolo, qui il quarto capitolo, qui il quinto capitolo, qui il sesto capitolo e di seguito il settimo capitolo.   di Umberto Oreste   Nel corso dei secoli passati si era sedimentata a livelloContinua a leggere

Sticky
oppressione

Pubblichiamo questa interessante risposta all’articolo “Oppressi di tutto il mondo…” pubblicato su questo blog, nella convinzione che alimentare il dibattito su alcuni temi non possa non apportare numerosi vantaggi al lettore e alla lettrice di questo blog. di Lupo – Controtempi Facciamo un po’ di mitologia. C’era un tempo inContinua a leggere

Sticky
Fiume Ambarnaya

di Ugo Poce, biologo, presidente di Planet 2084 È ormai a tutti noto che l’atmosfera si sta riscaldando dall’inizio dell’industrializzazione e che il riscaldamento è in gran parte dovuto all’anidride carbonica emessa nella combustione del carbone e del petrolio, ma non tutti sanno che ad esso contribuisce pesantemente anche il metano,Continua a leggere

Sticky
rivolta

del Comitato di Redazione della Rivista Spectre, USA Pubblichiamo l’editoriale della rivista Spectre sulla grande rivolta attualmente in corso negli USA. BLACK LIVES MATTER! STIAMO SENZA SE E SENZA MA CON LA RIVOLTA CONTRO LA POLIZIA! CI OPPONIAMO ALLA TEPPAGLIA VIOLENTA DELLA POLIZIA CHE INFESTA LE STRADE! Terroristi che soffocano eContinua a leggere

Sticky
transizione energetica

di Controtempi Qual è il livello di dibattito che attraversa il mondo ecologista, quello che prima della pandemia, ha partecipato in modo convinto alle gigantesche mobilitazioni sul clima promosse da Greta Thumberg? Tempo Zero – per chi non lo conoscesse un collettivo di studenti del dipartimento di fisica dell’università diContinua a leggere

di Umberto Oreste Gli anni 2000 Nel 2000 il premio Nobel Paul Crutzen formulò l’ipotesi che ci troviamo in un’era geologica diversa dall’Olocene, come comunemente creduto. Battezzò la nuova era Antropocene, cioè un’era nella quale l’attività umana aveva prodotto mutamenti nella struttura geologica del pianeta. La questione fu portata aContinua a leggere

di Daniel Tanuro Pubblichiamo un commento apparso lo scorso 7 novembre su facebook. Ci sembra interessante per le riserve che pone in merito all’accordo stipulato sulla riduzione delle emissioni di metano. Riserve che, a maggior ragione, valgono per tutte le decisioni prese nell’ambito della COP26. È chiaro che il capitalismoContinua a leggere